Giuliano Dottori

Project Description

un ponte tra Cuba e la Grecia, passando dall’Africa centrale

Giuliano Dottori arriva al Diz Festival, in collaborazione con MTV New Generation, con “L’Arte Della Guerra Vol.2″, un album prezioso, che racconta di quotidianità e delle piccole e grandi battaglie che ognuno di noi deve imparare a vivere, ad elaborare, ad affrontare. Questo album rappresenta un modo nuovo e inedito di scrivere testi di Giuliano, meno intimisti e più descrittivi, meno adagiati sulle emozioni personali e più narrativi.

Ma è soprattutto dal punto di vista musicale che L’Arte Della Guerra Vol.2 introduce moltissime novità nel repertorio di Giuliano Dottori. Questo disco è, di fatto, un ponte tra Cuba e la Grecia, passando per l’Africa centrale. Per la prima volta Giuliano ha scritto queste canzoni sulla chitarra classica, strumento che lo ha portato a introdurre già in partenza sfumature diverse, a volte afro cubane, a volte balcaniche, a volte folk. Il lavoro svolto sulle canzoni insieme ai suoi musicisti di sempre, Mauro Sansone (batteria) e Marco Ferrara (basso), ha arricchito ulteriormente l’aspetto “etnico” del disco, grazie soprattutto alle tante esperienze stilistiche che entrambi hanno avuto in questo senso.

L’Arte Della Guerra Vol.2, come era già successo per il Vol.1, è stato finanziato da una campagna di crowdfunding. Giuliano Dottori ha ormai adottato questa modalità come modus operandi, attratto dall’aspetto di “responsabilità reciproca” che si instaura fra artista e pubblico, in cui entrambi si fanno carico della qualità del disco e della sua esistenza e diffusione. Un modello (anche concettuale) che negli Stati Uniti ha portatoca grandi successi discografici (e anche cinematografici) e che in Italia si sta lentamente diffondendo, soprattutto a livello culturale, e di cui Giuliano si pone come promotore.

Official Website