Sycamore Age

Project Description

rock in acido, psichedelico, articolato, sognante. suggestioni musicali e follia che si mischiano.

SYCAMORE AGE è un progetto che nasce all’inizio del 2010 dall’incontro tra Stefano Santoni (produttore artistico) e Francesco Chimenti (voce della band) ai quali, poco dopo, si è aggiunto Davide Andreoni.
I tre, da subito, lavorano ai brani che faranno parte di “Sycamore Age”, che sarà pubblicato da Santeria/Audioglobe nel marzo 2012.
Durante il processo di rielaborazione dei brani in chiave live, entreranno nell’organico della band altri quattro preziosi elementi: Giovanni Ferretti, Samuel Angus Mc Gehee, Nicola Mondani, Franco Pratesi; tutti polistrumentisti, tutti da subito perfettamente in sintonia con la
filosofia e il sound della band ed immediatamente considerati a pieno titolo membri dei Sycamore Age.
Nel corso del 2011, partecipano all’Upload Festival (Bolzano), classificandosi secondi su cinquecento bands provenienti da tutta Europa. Tra i membri della giuria c’è, tra gli altri, Paul Cheetham, direttore artistico del Popkomm, che, dopo averli visti suonare, chiede di averli tutti i costi come ospiti al suo festival, una delle music convention più rilevanti della discografia internazionale, andato in scena a Berlino fino al 2012.
Sempre nel 2011, in occasione della mostra “Il Primato dei Toscani nelle Vite di Vasari” voluta dalla Soprintendenza ai beni Culturali del Comune di Arezzo per commemorare i 500 anni dalla nascita di Giorgio Vasari, viene commissionata ai Sycamore Age la realizzazione di brani inediti per sonorizzare gli ambienti che ospitano la mostra. L’esposizione ospita opere dei più importanti esponenti del Rinascimento toscano, tra i quali Cimabue, Giotto, Piero della Francesca, Sandro Botticelli, Michelangelo, ecc. Ai visitatori della mostra vengono consegnate delle cuffie mediante le quali, in un percorso multimediale, è possibile ascoltare il dialogo tra le musiche composte dai Sycamore Age e le opere esposte.
Sempre nel 2012, a supporto dell’uscita dell’album, la band farà 80 concerti e vincerà il PIVI (Premio Italiano Videoclip Indipendente) nella categoria “Soggetto” con il video di “Heavy Branches”, diretto da Roberto D’Ippolito, responsabile degli effetti speciali in film come
Robocop, Repoman, Motel Woodstock, La Prima Cosa Bella etc. Il video si avvale anche della partecipazione di Sayoko Onishi, danzatrice di Butoh. L’album viene promosso ed esportato nel Gas, in Francia e nel Benelux tramite Rough Trade Distribution ottenendo un ottimo successo di vendite e critica.
Nel 2014 la band aretina pubblica “Sycamore Age #1 Remixes/Reworks” (Santeria/Audioglobe), un album per la cui realizzazione, la band chiede a musicisti che stima di giocare con la propria musica. E’ così che vengono coinvolti artisti come Theo Teardo, Akron Family, Julie’s Haircut, Aucan, Vadoinmessico.
La band entra inoltre nel roster di Gilda Produzioni (Brunori Sas, Appaloosa, Dimartino etc.) e sempre nello stesso anno restituisce il favore ai Julie’s Haircut producendo un remix di “Tarazed” che viene incluso nella versione deluxe di “Ashram Equinox”.
A Febbraio 2015 esce finalmente “Perfect Laughter” (Santeria/Woodworm), accolto ottimamente dalla critica, come coronamento di una delle più interessanti band dell’indie nostrano; il disco sarà supportato da un tour in Italia nella primavera-estate 2015 e da un tour
europeo nel prossimo inverno.

Official Website